keynoTe on Tlc

Rete di telefonia fissa-Multiplazione TDM/PCM del I° ordine

Per MULTIPLAZIONE si intende “l’operazione” di far convogliare più segnali su un unico canale telefonico ad un bit-rate elevato, abbastanza sostenuto. La ITU (International Telecommunication Union-http://www.itu.int/ITU-T/ ) ha standardizzato dei formati di multiplazione. Un caso di standardizzazione è la multiplazione del primo ordine TDM/PCM. TDM è l’acronimo di Time Division Multiplexing ossi indica la multiplazione eseguita a divisione di tempo; ciò vuol dire che ciascuna trasmissione di ciascun segnale che si vuole inviare ha a disposizione per un certo inervallo di tempo l’intero canale di comunicazione. PCM invece è l’acronimo di Pulse Code Modulation che consiste nel considerare la trasmissione digitale di messaggi analogici. La tecnica PCM non è una modulazione (non bisogna farsi ingannare dal termine “modulation”) in quanto non vi è alcuna traslazione di spettro. Il sistema PCM è un sistema di codifica di forme d’onda dove l’obiettio è quello di rappresentare la forma d’onda con la minima distorsione possibile. La codifica del segnale telefonico è effettuata campionando il segnale ad una frequenza pari a circa 8 kHz, perchè l’orecchio umano “sente bene” (secondo la curva psofometrica) il segnale vocale nell’intorno dei 4 kHz (tra i 300 Hz e i 3400 Hz, banda netta-tra i 0 Hz e i 4000 Hz, banda lorda). La codifica fornisce 8 bit per campione con una capacità di informazione pari a 64 kbit/s (8 bit per campione x 8 kHz). Si definisce TRAMA l’insieme dei segnali contenuti nell’arco di tempo pari a 125 microsecondi che altro non è che il reciproco della frequenza di campionamento (4 kHz) ed è definito tempo di trama. All’interno del tempo di trama si osserva un campione (8 bit) per segnale che si sta multiplando. Il tempo di trama è diviso poi a sua volta in 32 intervali ossia nella multiplazione del primo ordine, come standard, è stata definita la suddivisione del tempo di trama in 32 canali dei quali 30 per i dati fonìa e 2 risevati per il servizio tra centali. Ciascuna trama conterrà quindi 256 bit (8 bit per campione x 32 canali a disposizione = 256 bit per ogni trama). Il bit-rate del flusso (la velocità con cui invio e ricevo il flusso dati) vale per questo standard 2048 kbit/s che è definito come frequenza di cifra (32 canali x 64 kbit/s).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il maggio 10, 2009 alle 3:40 pm ed è archiviata in Sistemi di Telecomunicazioni-Telecommunication's Systems. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: